Primitivo

di Manduria D.O.P. Riserva

TIPOLOGIA VINO: Denominazione di Origine Protetta

COLORE: Rosso

VITIGNO: Primitivo

DENSITÀ DI IMPIANTO: 5.000 alberelli per ettaro

ZONA DI PRODUZIONE: Vecchissimi vigneti selezionati nei comuni di San Marzano e Sava. I suoli sono costituiti dalle terre rosse residuali, a tessitura fine e generalmente con substrato calcareo e radi affioramenti rocciosi. La famosa tinta rossa di questi suoli deriva da un’intensa presenza di ossidi di ferro. I valori termici caratterizzano un ambiente piuttosto caldo, con piovosità annua molto bassa e escursioni termiche molto elevate, condizione questa che ha una benefica influenza sulla qualità delle uve. È questa la zona classica di produzione della d.o.p. Primitivo di Manduria. 

EPOCA DI VENDEMMIA: Seconda metà di Settembre.

VINIFICAZIONE: L’uva, in avanzato stato di maturazione, viene raccolta manualmente. Macerazione: 18 giorni sull’ 80% della massa, 25 giorni sul 20%. Fermentazione: con lieviti indigeni a temperatura controllata a 24 °C.

AFFINAMENTO: 18 mesi in barriques di pregiati legni francesi e americani.

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE: Colore: Rosso rubino molto carico ed elegante; Profumo: Ampio e complesso, fruttato con sentori di prugne, confettura di ciliegia e note di tabacco, leggermente speziato; Palato: Vino di grande corpo, morbido e ricco di tannini nobili, con un finale che regala note di cacao, caffè e vaniglia. Un vino che riesce a mantenere intatte le caratteristiche organolettiche per 7 anni.

ABBINAMENTI: Carni rosse, selvaggina, primi piatti robusti. Vino da meditazione.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 18°C.